Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

“Non ci si può più nascondere dietro i rinvii.

Sono ancora qui. E che giorno è?

Come i serpenti prima della muta,

perdo l’appetito, divento irascibile.

L’isolamento e la collera mi tengono compagnia.

Non ho mai dialogato così tanto con me stesso.

Oggi riscopro una personalità nuova.

Quella di ieri mi va come un vestito stretto.

La rigetto squama per squama.

Riproducendo una nuova pelle.

Una consapevolezza nuova.”

Come una barriera protettiva, una maschera di argilla bianca e yogurt può nascondere debolezze e misteri ma con un lento processo di asciugatura e screpolatura riscopro una coscienza del tutto nuova. Come se raccontasse di una storia appartenuta a una vita passata, Luciano mi ricorda la nostra ultima passeggiata insieme, mentre mi dice di non muovermi dalla mia posa. Ci sentiamo fragili e deboli di fronte a nuove paure, che come una spaventosa invasione di uno sciame di locuste, sono arrivate stravolgendoci e incollandosi su di noi, formando nuova epidermide. Il mio corpo è ricoperto di diversi frammenti di storia trascritti su piccoli pezzi di carta che cadendo, come foglie d’autunno, formano un manto sul parquet della mia stanza che nel suo disordine ci fa sentire protetti.

Vincenzo D’Ambrosio

Bio

Vincenzo D’Ambrosio nasce nel 1993 a Napoli. Una volta terminati gli studi in Comunicazione, si trasferisce a Milano per studiare fotografia, dove inizia un percorso di sperimentazione artistica facendo del proprio corpo il principale mezzo espressivo. Vincenzo, o Ambrosia, è qualcosa ancora da definire, un modo di essere difficile da descrivere. 

Luciano Chiarello nasce a Milano nel 1985. Dopo aver concluso gli studi d'Arte riscopre una grande passione per il trucco che lo porta in breve tempo a lavorare come truccatore per cinema e teatro arrivando ad affermarsi in tutti i settori iniziando a collaborare con i grandi marchi di moda.

IMG_5763.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano ChiarelloIMG_5779F4.5.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano ChiarelloIMG_5785F4.5.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano ChiarelloIMG_5790F4.5.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano ChiarelloLT__1537F 4.5.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano ChiarelloLT__1551F4.5.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano ChiarelloLT__1552F4.5.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano ChiarelloLT__1592F4.5.jpgVincenzo D’Ambrosio & Luciano Chiarello


Continua a leggere

Come disse una volta l'attrice Joan Crawford, “La cosa più importante per una donna, dopo il suo talento, è il suo parrucchiere”. Insomma: capelli belli, donna felice. Be’, la signora Crawford non viveva in tempi di lockdown, dove l’accesso ai parrucchieri è limitato. Di conseguenza, per prenderci cura dei nostri capelli dovremo contare su quell’importantissimo talento e cercare di arrangiarci da sole. O ancora meglio, imparare da un’altra donna di straordinario talento: l’hair-stylist inglese Charlotte Mensah, specialista di capelli afro a cui si rivolgono tutte, da Erykah Badu a Janelle Monáe.

Per Mensah, lavorare con ingredienti naturali è di capitale importanza. “Sono più sani per i capelli e migliori per l’ambiente”, dice a Vogue. È ciò che l’ha spinta a creare i prodotti all’olio di mongongo che usa nel suo salone di Londra. Il Manketti Hair Oil, ricco di vitamine e di acidi grassi polinsaturi, deriva dalle noci di mongongo o noci manketti e può essere usato per trattenere l’umidità cutanea e proteggere i capelli. Aggiungeteci un po’ di avocado, dell’olio di cocco e una spruzzata di aceto di mele e potrete creare dei trattamenti fai da te personalizzati che mirano primariamente a nutrire il cuoio capelluto – che, secondo Mensah, è dove cominciano tutti i capelli sani.

Qui, Mensah vi presenta 5 delle sue ricette preferite per dare una naturale vitalità ai vostri capelli. (Come per ogni trattamento di bellezza, prima dell’applicazione fate sempre un test cutaneo di 24 ore per identificare eventuali allergeni).

1. Maschera all’uovo e all’olio d’oliva

Il rosso d’uovo può essere estremamente idratante perché contiene grassi. Il tuorlo stimola la crescita dei capelli e aiuta a proteggere e riparare quelli danneggiati. È un balsamo ideale per i capelli secchi.

Vi occorrono:

  • 2 tuorli d’uovo

  • 2 cucchiai di olio d’oliva

  • 1 cucchiaino di Manketti Hair Oil di Charlotte Mensah

  • acqua

Tempo: da 30 minuti a 1 ora

Preparazione e applicazione:

  1. In una scodella, mescolate il rosso d’uovo, l’olio d’oliva e l’olio di mongongo fino a ottenere una miscela omogenea

  2. Aggiungete un cucchiaio d’acqua per facilitare l’applicazione

  3. Dividete i capelli in quattro parti e cominciate ad applicare la mistura. Concentratevi sulle lunghezze e sulle punte

  4. Quando avete cosparso la mistura su tutta la testa, copritela con una cuffia per doccia

  5. Lasciate agire per 30 minuti

  6. Sciacquate la maschera con uno shampoo delicato e terminate con il balsamo. Ricordate di lavare i capelli con l’acqua fredda – impedisce all’uovo di cuocersi!

2. Trattamento all’olio di cocco

L’olio di cocco è un balsamo eccellente che fa miracoli con un uso prolungato. Contiene acidi grassi con proprietà penetrative che aiutano a nutrire e trattare i capelli dall’interno.

Vi occorrono:

  • 3 cucchiai di olio di cocco

  • 1 cucchiaino di Manketti Hair Oil di Charlotte Mensah

  • un asciugamano caldo

Tempo: da 45 minuti a 1 ora

Preparazione e applicazione:

  1. Scaldate entrambi gli oli per qualche secondo per intiepidirli

  2. Cominciate a massaggiare la cute e man mano scendete sulle lunghezze fino alle punte

  3. Assicuratevi di concentrarvi sulle punte, che sono quelle che hanno più bisogno di essere trattate

  4. Quando avete cosparso gli oli su tutta la testa, avvolgetele un asciugamano caldo intorno e aspettate 45 minuti

  5. Procedete al lavaggio dei capelli con acqua fredda e uno shampoo delicato. Finite con un balsamo.

3. Maschera al burro di karité e avocado

Il burro di karité è un balsamo che idrata e cura il cuoio capelluto. È ricavato dalla noce di karité africana ed è un aiuto eccellente per controllare la perdita dei capelli. Il burro di karité funziona bene sui capelli afro e ricci, doma il crespo e riduce le doppie punte. Inoltre protegge e idrata i capelli sfibrati trasformandoli in capelli belli.

Vi occorrono:

  • 1 cucchiaio di burro di karité

  • 2 cucchiai di olio di cocco

  • 1 cucchiaino di Manketti Hair Oil di Charlotte Mensah

  • mezzo avocado

Tempo: da 30 a 45 minuti

Preparazione e applicazione:

  1. Scaldate l’olio di cocco e il burro di karité fino a ottenere una miscela fluida

  2. Aggiungete l’olio di mongongo e l’avocado, e mescolate bene tutti gli ingredienti fino a ottenere una miscela omogenea

  3. Dividete i capelli in quattro parti. Applicate la mistura ai capelli, dalle radici fino alle punte

  4. Quando tutti i capelli sono coperti, lasciate agire la maschera per 30 minuti

  5. Procedete al lavaggio con acqua fredda e uno shampoo delicato.

4. Shampoo al sapone

Questo shampoo fatto in casa mantiene i capelli morbidi e idratati. È più acquoso degli shampoo in commercio e non farà molta schiuma – ma detergerà a fondo i capelli.

Vi occorrono:

  • ½ tazzina d’acqua

  • ½ tazzina di sapone liquido di Castiglia a base vegetale

  • 1 cucchiaino di olio vegetale o di Manketti Hair Oil di Charlotte Mensah

Tempo: da 5 a 10 minuti

Preparazione e applicazione:

  1. Mescolate gli ingredienti in una ciotola e metteteli in un vasetto

  2. Riempite il palmo della mano di shampoo e poi sciacquate con acqua calda.

5. Shampoo all’aceto di mele

L’aceto di mele è ottimo per un risciacquo naturale. Non solo rende i capelli più morbidi ma facilita anche pettinare i capelli ingarbugliati, evitando che si spezzino.

Vi occorrono:

  • 2 cucchiai di bicarbonato

  • 2 tazzine d’acqua

  • 1 cucchiaino di Manketti Hair Oil di Charlotte Mensah

Tempo: 5 minuti

Preparazione e applicazione:

  1. Mettete il bicarbonato in un vasetto o in una bottiglia vuota

  2. Aggiungete l’acqua e agitate bene

  3. Aggiungete l’olio di mongongo

  4. Quando dopo qualche minuto si posa, applicate ½ tazzina sui capelli bagnati, massaggiate bene con le dita su tutta la testa e poi sciacquate. Non fa schiuma ma questa mistura fatta in casa lascia i capelli puliti e lucidi.



Continua a leggere

Oroscopo della Luna

Quando vogliamo capire le nostre reazioni di fronte agli attacchi e alle aggressioni, ci rivolgiamo spesso a Marte. Se, invece, parliamo di difesa dobbiamo sempre tenere conto della Luna. Marte è infatti il movimento, l’attacco, l’azione militare, ma non la difesa: perché Marte, per definizione, non può essere passivo. Ciò che più ci protegge è invece la Luna, perché siamo tutti essere sublunari, perché la Luna ci nutre e ci sostiene in quanto energia materna.

Così è sempre interessante osservare come la posizione della Luna, al momento della nostra nascita, possa caratterizzare il nostro modo di difenderci, di proteggerci. Ecco 12 diverse Lune, declinate nei quattro elementi, proposte alternative per una difesa perfettamente descritta dalle stelle. (Per conoscere la posizione della Luna al momento della nostra nascita occorre calcolare il tema natale: a questo link potete scoprire come fare).

Luna di Fuoco – Quella che si arrabbia

Luna in Ariete: grazie all’influenza di Marte – signore del segno – il modo di reagire sarà decisamente battagliero, audace, coraggioso. Per una Luna che tende a comportarsi da protagonista.

Luna in Leone: forte e un po’ rabbiosa la reazione se e quando a essere colpita è la propria autostima, soprattutto se si mettono in discussione l’orgoglio e le sicurezze legate all’Io.

Luna in Sagittario: sarà una reazione a prova di paura, che tenderà a comportarsi in modo superiore, obbligando così quasi sempre l’avversario a mettere in discussione il suo attacco, la sua azione.

Luna d’Aria - Quella che discute

Luna in Gemelli: contrattacca attraverso la discussione del problema, provando a osservare ogni cosa ma da un altro punto di vista, cercando infine di dare un senso e un’importanza alla cosa.

Luna in Bilancia: metterà in evidenza tutta la brutalità dell’attacco, la poca grazia che vi sia nei modi e nelle forme di chi aggredisce o discute. Facendo sentire l’avversario un po’ in colpa.

Luna in Acquario: demolirà ogni attacco dimostrando la piccolezza di ogni questione o motivo di litigio di fronte alla grandezza degli ideali, del mondo, al grande disegno del presente. Tutto diventa cerebrale.

Luna d’Acqua - Quella che si chiude

Luna in Cancro: tenderà a tacere, parlerà solo davvero se provocata e solo per dire quanto si è sentita ferita, quanto male le è stato fatto. Ma è pur sempre una Luna forte, difficile da convincere o da piegare.

Luna in Scorpione: si tratta di una Luna difficile e piuttosto diffidente. Se verrà tradita allora si proteggerà allontanando chi le ha fatto del male, spesso vendicandosi, qualche volta tradendo.

Luna in Pesci: per questa Luna non è facile capire dove finiscono le sue emozioni e dove iniziano quelle degli altri. Reagirà ad un eventuale attacco facendo confusione tra ruoli e posizioni. Senza poi portare mai rancore.

Luna di Terra - Quella che non si scompone

Luna in Toro: solida e forte, non consentirà a nessuno di ferirla veramente (e se questo succederà allora sarà impossibile da capire). Resterà emotivamente immobile, una vera corazza, una roccia.

Luna in Vergine: reagisce perlopiù con la dialettica, argomentando il perché pensa di avere ragione, criticando ogni singolo punto della tesi avversaria. Difficile avere ragione con lei.

Luna in Capricorno: si tratta della Luna più fredda dello zodiaco, insomma la meno Luna di tutte. Difficilmente si lascerà attaccare, distaccandosi dalle critiche, facendo sentire inutile e sciocco l’avversario.

  



Continua a leggere

Serie tv: New Amsterdam su Canale 5

Lo schermo si fa buio e la sospensione dell’incredulità vola fuori dalla finestra. Succede in un episodio di New Amsterdam, la serie medical di ritorno con le nuove puntate della stagione 2 su Canale 5 dal 4 giugno in prima serata. L’attore protagonista, Ryan Eggold (già noto come il marito-agente della star di The Blacklist), si toglie il camice del dottor Max Goodwin, direttore dell’ospedale che dà il titolo alla serie, e si rivolge alla telecamera dal divano di casa sua. Quello che racconta al pubblico ha dell’incredibile e supera ogni copione, persino il più fantasioso o agghiacciante. Durante le riprese dell’episodio “Pandemic” – poi ribattezzato con un altro nome, meno profetico – si ipotizzava la diffusione di un virus sconosciuto a New York. La produzione non aveva ancora chiuso i battenti per l’emergenza Covid-19 né aveva devoluto le scorte sanitarie alle strutture ospedaliere (come poi ha fatto), quindi le riprese procedevano nell’assoluta normalità. Solo pochi giorni dopo la new entry Daniel Dae Kimm (volto storico di Lost e qui interprete del dottor Cassian Shin) ha scoperto di essere stato contagiato proprio sul set e proprio durante i ciak di quella puntata troppo vicina alla realtà. Per farla breve, il creatore della serie David Schulner ha deciso di mandarla in onda tagliando tutti i riferimenti alla pandemia, come gesto di rispetto nei confronti di quanti, medici e pazienti, in quello stesso periodo stavano davvero combattendo con il coronavirus.

Ecco perché gli spettatori italiani ora guarderanno le avventure di New Amsterdam con occhi diversi e probabilmente sguardo più attento. Nessuno ci avrebbe pensato solo qualche mese prima, quando Ryan Eggold e la collega Freema Agyeman, aka la dottoressa Helen Sharpe (già amatissima nello sfortunato prequel di Sex and the city, The Carrie Diaries) hanno presentato la nuova stagione al Festival della TV di Monte-Carlo. Bei tempi, insomma, in cui si parlava solo della liason tra i loro personaggi, fortemente desiderata (o, come si dice in gergo nerd, “shippata”) dai fan.

Ryan Eggold e Freema Agyeman
Ryan Eggold e Freema Agyeman

Spero di non essere la sola ad aver sperato che la moglie di Max venisse fatta fuori per lasciarlo libero di amare Helen. Questo fa di me una cattiva persona? Freema: Per niente, anzi sei in ottima compagnia perché molta gente vede tra i due qualcosa che va ben oltre il feeling professionale e l’amicizia. È un senso di familiarità che non puoi spiegare, una complicità magica.

Max è un dottore ma diventa paziente quando scopre di avere il cancro e mette in scena le paure più grandi di ciascuno di noi: persino i medici, coloro che sono predisposti a curarci, si ammalano. Cosa ne pensa? Ryan: Quando Max scopre di avere il cancro si sente profondamente a disagio con questa vulnerabilità. Per uno come lui che non si apre facilmente creare un legame, soprattutto con Helen, basato su una debolezza, è straniante, lo terrorizza a morte. Tutti possiamo capire cosa prova a sentirsi indifeso no?

New AmsterdamNew Amsterdam - Season 2
New Amsterdam
NBC

I medici sono gli eroi dei nostri tempi. Cos’ha imparato su questa professione e sulla sua, nella corsia d’ospedale di New Amsterdam? Freema: Il nostro è uno dei pochi lavori in cui devi fidarti immediatamente dei colleghi. Ti senti esposto e tutto si basa sulla fiducia. solo quando ti lasci andare ti senti libero, non giudicato, e da lì parte un dialogo autentico. Ti metti a nudo e poi ci giochi.

Basta sentirvi parlare e vedervi insieme per capire che tra di voi c’è dell’elettricità statica. Si può creare o scocca come una scintilla? Ryan: La cosiddetta alchimia, la “chemistry” di cui tanto si parla tra attori, non ha un fondamento razionale, si crea e basta. E noi due ci siamo fidati all’istante l’uno dell’altra.

Oltre che come artista, per cosa vorrebbe essere ricordato? Ryan: Mi piacerebbe che di me dicessero che sono una persona gentile. Freema: A me non piace prendere le cose troppo sul serio o pensare al futuro. Mi godo il momento, fino in fondo. So che la vita passa in un attimo e non voglio perdermene nessuno.

Helen sembra una Wonder Woman, come tutti gli oncologi. Lei, invece, come se la cava fuori dal set?  Freema: Sono una persona competitiva, una di quelle che a scuola voleva primeggiare negli sport e infatti sognavo un futuro da atleta professionista perché sono portata per tutto ciò che è fisico. Non a caso la mia nuova ossessione è lo yoga, mi sta facendo diventare più forte.

In cosa, invece, si sente negata? Freema: La tecnologia non fa per me, non ho neppure un pc. E ho comprato un cellulare solo perché mi ha costretta il mio agente, uno di quelli a conchiglia, hai presente? Ryan, come si rilassa lei, invece? Ryan: Non credo che l’attività fisica, in primis la danza, faccia per me, quindi mi oriento su quella creativa, mi piace scrivere e sto pensando di debuttare alla regia.

Sembra l’uomo perfetto, come Max, che in una delle nuove puntate di New Amsterdam diventa il sexy volto del crowfunding per una bambina bisognosa di un’operazione. Ci dica almeno una cosa che non le riesce bene. Ryan: A disegnare sono pessimo. Vale come difetto?

Leggete anche:

 Curon, la serie tutta italiana di Netflix

9-1-1: intervista a Oliver Starck, pompiere sexy della serie

Freema AgyemanNew Amsterdam - Season 1
Freema Agyeman
NBCRyan EggoldNew Amsterdam - Season Pilot
Ryan Eggold
NBC



Continua a leggere

Le ricerche su Google, compiute nella privacy di casa, non mentono e riflettono le nostre emozioni. Per quanto riguarda il comparto bellezza, le donne si concentrano sui tagli capelli 2020, con un focus sull'estate, ovviamente. Non si tratta della solita spuntatina, ma di un bel taglio corto, con cui lasciarsi alle spalle un periodo di limitazioni, sprigionare personalità ed energia. E forse, questa, è proprio una fase di rinascita in cui prendere coraggio e far felice il proprio parrucchiere del cuore dicendogli: “taglia, senza se e senza ma”. Libere dalla paura di cambiare e pronte per cominciare anche attraverso un nuovo look fresco, che si sposa bene con la stagione calda in arrivo. 

I tagli medi per la primavera estate 2020

Dalle collezioni dei saloni scompaiono i blunt bob, lisci, perfetti, puliti. Lasciano il posto a bob animati da ciuffi laterali scalati, a bob con frangia che sfiora le sopracciglia oppure che si apre a tendina, a shag molto scalati che scolpiscono il viso ed enfatizzano la texture. Lo styling di accompagnamento è mosso, “stropicciato”. Dai saloni Frank Provost consigliano di arricciare i capelli con il ferro e poi di scomporre le onde con il pettine, applicando una noce di prodotto disciplinante. 

Tagli capelli 2020: vince la forma arrotondata

La forma arrotondata che concentra tutto il volume sulla parte alta della testa è uno dei trend più visibili, anche se da molte stagioni gli addetti ai lavori non amano più parlare di tendenze, ma di stili da personalizzare infinitamente variegati. Con la collezione Crazy, Jean Louis David punta tutto sul mullet. Un taglio audace, dal sapore punk, che viene rivisitato in chiave contemporanea. E così l'iconico e ribelle mullet diventa il neo-bowie, che lascia qualche ciuffo lungo sfilato nella parte posteriore e concentra capelli dalle lunghezze irregolari alle radici. L'oval cut fa da protagonista anche sul classico taglio medio, con una scalatura anni Novanta che definisce gli zigomi. Per gli hairstylist di Z.One Concept, le forme arrotondate trovano espressione nel nuovo taglio purdey, un caschetto tondeggiante, morbido, con la frangia rotonda e pesante, e la linea laterale che non supera mai agli zigomi. 

I tagli corti

I corti spaziano dai tagli più androgini dalle forme molto strutturate e frangette precisissime, a pixie cut caratterizzati da scalature intarsiate, maxi ciuffi e volumi morbidi che addolciscono i lineamenti e lasciano le punte molto sottili. Il taglio corto ha un effetto botox, ringiovanisce, dona freschezza al look, ma soprattutto allo spirito. 

I tagli lunghi 

Chi riesce a separarsi dalle doppie punte ma non dai suoi capelli lunghi, questa primavera estate trova il giusto compromesso nei ciuffi cresciuti, da portare con la riga laterale o dall'effetto tendina. Per Compagnia della Bellezza, il taglio lungo è la rivisitazione del grunge, con scalature interne sottili che danno ritmo e movimento, da massimizzare con lo styling a onde da spiaggia, un classico da sostenere con spray texturizzanti al sale. 

Prodotti per capelli “ad hoc” (letteralmente)

Da un’esigenza personale di Manuel Corona, giovane imprenditore romano, nasce Shampora (https://www.shampora.it/) la prima linea di haircare personalizzata su ciascun cliente.

L’elemento che rende Shampora unico nel suo genere è che ogni prodotto viene costruito intorno alle esigenze della singola persona. Si offre una linea dedicata che, partendo dalle diverse esigenze dei consumatori, riesce di volta in volta a coprire le necessità specifiche di ogni tipo di capello.

Merito di un innovativo algoritmo che raccoglie le risposte rilasciate dall’utente sul sito di Shampora e analizza tutte le potenziali combinazioni tra i diversi dati raccolti. Questo riesce a proporre una composizione personalizzata unendo gli ingredienti più adatti.

Shampora
Shampora

Le domande poste dal sistema al cliente, a cui questi può rispondere in maniera molto veloce, sono in tutto 30 e puntano a ottenere un quadro quanto più completo dei propri capelli. Sono poi diversi i quesiti dedicati alle specificità della propria cute o allo stile di vita praticato; questo, infatti, può influire sullo stato di salute dei capelli.

La personalizzazione arriva anche a far scegliere al consumatore la profumazione preferita tra 5 opzioni proposte da Shampora, inclusa una neutra in caso di intolleranze agli allergeni presenti nelle fragranze, e la possibilità di scrivere il proprio nome sul flacone.

Massima attenzione anche verso le materie utilizzate. Shampora è infatti un’azienda bio certificabile per tutti gli ingredienti che utilizza. I prodotti non contengono siliconi, parabeni e petrolati.

Bob con effetto curtain fringe.Frank Provost, collezione La Plage
Bob con effetto curtain fringe.
Bob con ciuffo laterale scalato.Frank Provost, collezione La Plage
Bob con ciuffo laterale scalato.
Un mix tra un taglio mullet e un nuovo bowl cut, con il volume concentrato alle radici.Jean Louis David, collezione Crazy
Un mix tra un taglio mullet e un nuovo bowl cut, con il volume concentrato alle radici.
Taglio medio dalla forma arrotondata con scalatura che dà movimento e incornicia il viso.Jean Louis David, collezione Crazy
Taglio medio dalla forma arrotondata con scalatura che dà movimento e incornicia il viso.
Il nuovo taglio purdey dalle forme più morbide e la frangia lunga e arrotondata. Z. One Concept, collezione Iconic
Il nuovo taglio purdey dalle forme più morbide e la frangia lunga e arrotondata.
Z.One Concept, collezione IconicTaglio corto dal movimento ricurvo sulle punte. Wella, Birds of Paradise by James Hair Fashion Club
Taglio corto dal movimento ricurvo sulle punte.
Taglio di ispirazione punk con frangia che sfocia voluminosa sulla nuca.La Biosthetique
Taglio di ispirazione punk con frangia che sfocia voluminosa sulla nuca.
Variazione di bob con movimenti fluidi e destrutturati Wella, collezione Better by Art Hair Studio 
Variazione di bob con movimenti fluidi e destrutturati
Taglio medio con styling arrotondato rétro.Aveda, collezione Energy
Taglio medio con styling arrotondato rétro.
Taglio shag molto scalato.Compagnia della Bellezza, collezione Natural Woman
Taglio shag molto scalato.
Bob mosso con frangia che arriva alle sopracciglia.Framesi, collezione Indo-China
Bob mosso con frangia che arriva alle sopracciglia.
Bob con frangiaCompagnia della Bellezza, collezione Natural Woman
Bob con frangia
Taglio alle spalle con frangia precisa e pesante.La Biosthetique
Taglio alle spalle con frangia precisa e pesante.
Taglio corto androgino, con frangia corta e precisa. La Biosthetique
Taglio corto androgino, con frangia corta e precisa.
Taglio pixie con undercut laterale.Z.One Concept, collezione Iconic
Taglio pixie con undercut laterale.
Taglio corto alla garçonne.Wella, collezione Mitù
Taglio corto alla garçonne.
Taglio corto alla garçonneWella, collezione Better by Art Hair Studio 
Taglio corto alla garçonne
Pixie cut molto scalato e dalle punte alleggerite. Framesi, collezione Bukolica
Pixie cut molto scalato e dalle punte alleggerite.
Taglio pixie con maxi ciuffo.Wella, collezione Unending di The Club 
Taglio pixie con maxi ciuffo.
Morbido taglio corto con scalatura intarsiata.Framesi, collezione Raw
Morbido taglio corto con scalatura intarsiata.
Taglio dalle forme anni '80, enfatizzato dallo styling mosso. Davines, collezione The Eternals
Taglio dalle forme anni '80, enfatizzato dallo styling mosso.
Taglio corto con rasatura. Wella, collezione Unending di The Club 
Taglio corto con rasatura.
Taglio lungo con ciuffo laterale.Aveda, collezione Energy
Taglio lungo con ciuffo laterale.
Taglio lungo con scalatura leggera interna.Compagnia della Bellezza, collezione Natural Woman
Taglio lungo con scalatura leggera interna.
Taglio lungo con maxi ciuffo. Framesi, collezione Raw
Taglio lungo con maxi ciuffo.
Taglio lungo con ciuffo assimmetrico.Wella, Birds of Paradise by James Hair Fashion Club
Taglio lungo con ciuffo assimmetrico
Taglio lungo con frangia geometrica.Wella, collezione Mitù
Taglio lungo con frangia geometrica.
Taglio lungo con scalatura alta.Wella, collezione Unending di The Club 
Taglio lungo con scalatura alta.
Wella, collezione Unending di The Club 


Continua a leggere

Kappa lancia la campagna social Come Together con Mahmood, girata nel quartiere dove è cresciuto il cantante alla periferia di Milano. Il messaggio di Come Together riflette sulla situazione attuale, insegnando che a volte stare lontani può significare sentirsi più vicini.

«C’è chi ha imparato cosa sia la lontananza molto tempo fa: chi nasce nei piccoli quartieri vede un mondo un po’ diverso da quello del centro e nella distanza trova lo spazio per inseguire i propri sogni e scrivere il futuro che immagina. Oggi abbiamo capito cosa significa stare lontani, abbiamo scoperto una realtà diversa da quella che conoscevamo. Eppure questo ci ha permesso di sentirci più vicini, di sognare più forte e immaginare cosa ci aspetta domani

È questo il racconto di Kappa e Mahmood, che insieme ci insegnano che la distanza non si misura, che è possibile stare insieme senza toccarsi, aspettando un futuro dove ci ritroveremo spalla a spalla, come nel famoso logo del brand.

Nella campagna video, dedicata alla collezione Kappa primavera estate 2020, Mahmood diventa portavoce della Generazione Z: quella che crede nel valore dell'amicizia, della famiglia e dello sport, dove è l'unione a fare la forza.

Insieme al Comune di Milano, Kappa è impegnato nella riqualificazione di un campetto polifunzionale adiacente alla scuola media di Mahmood, che sarà donato al quartiere di Gratosoglio, a Milano, e alla sua comunità.



Continua a leggere

Avete cambiato il colore dei capelli e volete schiarire le sopracciglia per renderle più simili alla nuova tonalità della chioma? O vi sembra che le vostre sopracciglia naturalmente scure appesantiscano troppo lo sguardo e volete provare ad alleggerirne l'aspetto? Possono essere diverse le ragioni che spingono a schiarire il tono delle sopracciglia, e per farlo non bisogna per forza usare la decolorazione e l’acqua ossigenata. La miscela chimica può infatti essere troppo aggressiva per questa zona delicata. Esistono invece metodi naturali che possono essere valide alternative da provare.

Ecco 5 metodi naturali ed efficaci per schiarire le sopracciglia:

  1.  Schiaritura inglese delle sopracciglia All’interno di un contenitore create una miscela con sei cucchiai di acqua distillata, un cucchiaio di miele d’acacia, mezzo cucchiaio di olio extravergine d’oliva (o di cocco) e un cucchiaino di cannella in polvere. Lasciate riposare nel contenitore chiuso per un’ora. Applicate sulle sopracciglia con un dischetto di cotone e lasciate agire almeno 50 minuti. L’agente schiarente in questo caso è dato dal miele e dalla cannella che, chiusi nel recipiente, rilasciano piccole quantità di perossido di idrogeno. I risultati sono visibili già dopo un trattamento su sopracciglia chiare.

  2. Camomilla e miele per schiarire le sopracciglia Adatto per donare riflessi dorati e luminosi a chi ha sopracciglia castane o più chiare. Aggiungete un cucchiaio di camomilla in acqua bollente e, una volta raffreddata, un cucchiaino di miele. Applicate sulle sopracciglia con un dischetto di cotone piegato, lasciate in posa per 30 minuti, e risciacquate. Si può applicare anche ogni giorno.

  3. Semi di lino e camomilla per schiarire le sopracciglia Create un infuso, versando in 250 ml di acqua bollente un cucchiaio di camomilla. Aggiungete 40 gr di semi di lino e lasciateli macerare tutta la notte. Si otterrà un gel da tenere in posa sulle sopracciglia e da applicare anche più volte alla settimana, per avere una schiaritura di un tono dall’effetto naturale.

  4. Birra per schiarire le sopracciglia Molto apprezzata per schiarire i capelli nei DIY, è possibile usare la birra anche sulle sopracciglia. Unite 50 ml di birra e 50 ml di acqua, creando una miscela da applicare immediatamente sulle sopracciglia, tenere in posa 30 minuti e risciacquare.

  5. Trucco per schiarire le sopracciglia La matita per sopracciglia, insieme alla polvere e al gel colorato, è un modo semplice, veloce e immediato per far apparire le sopracciglia immediatamente più chiare di un tono o due. Non si tratta di una decolorazione reale, ma creata otticamente dai pigmenti contenuti nei prodotti che colorano i peli delle sopracciglia e la pelle sottostante. Se si vuol provare a vedersi con sopracciglia più chiare, questo è sicuramente il primo metodo da provare.



Continua a leggere

Ha il colore Pantone 2016 (quello della grande “indecisione”) il nuovo profumo Louis Vuitton. Una fragranza speciale, dedicata al tramonto sulla West Coast, che si aggiunge alla collezione delle Colonie Profumate della Maison. E questa “nuova nata” si chiama California Dream e della California ha le note e il colore, un po' Rose Quartz un po' Serenity, appunto. 

California Dream di Louis Vuitton
California Dream di Louis Vuitton

Una sfumatura che la natura offre all'umana vista solo per pochi attimi prima che il sole lasci il posto alla notte. D'altronde era proprio questo l'obiettivo di Jacques Cavallier Belletrud, naso creatore dell'ultima fragranza Louis Vuitton: catturare la risonanza di un tramonto.

Il video che racconta California Dream, ultima Colonia Profumata di Louis Vuitton

“Il mio punto di partenza era creare un calore che avvolgesse la freschezza”, spiega Jacques Cavallier Belletrud. Per farlo ecco allora una combinazione che dal mandarino, sfaccettato come il tramonto, arriva fino al benzoino scoppiettante passando per l'ambretta dai sentori di terra umida e pera. 

Anche la confezione di California Dream di Louis Vuitton ha i colori di un tramonto in California
Anche la confezione di California Dream di Louis Vuitton ha i colori di un tramonto in California

Una sfida, quella di combinare agrumi e fiori, che caratterizza tutte le Colonie Profumate di Louis Vuitton. California Dream si aggiunge infatti a un lungo viaggio che ci ha portato, stagione dopo stagione, a godere di una bella giornata con Sung Sung, a passeggiare lungo un patio esotico con Cactus Garden e a tuffarsi nell'oceano con Afternoon Swim

La collezione completa delle Colonie Profumate di Louis Vuitton
La collezione completa delle Colonie Profumate di Louis Vuitton

Non solo: a dare continuità a questo racconto olfattivo è anche la collaborazione della Maison con l'artista Alex Israel che veste le Colonie Profumate con le sue opere emblematiche. 



Continua a leggere

A lezione di stile da Audrey Hepburn: ecco come indossare il foulard copiando i look dell'icona moda

Indossare il foulard mette a prova lo stile e la creatività di ognuno di noi: il drappo di seta non è solo adatto per coprire il collo quando arriva il vento, può coprire il capo e proteggere l'acconciatura dalla piega oppure, al contrario, coprire i capelli in disordine. Non di meno è perfetto come cintura o annodato alla caviglia, al polso o alla borsa. Esistono tantissimi modi per indossare il foulard e chi lo ama, sa bene che può essere un fedele alleato di stile, in qualsiasi condizione: dall'uscita last minute alla video call al tempo incerto. L'accessorio è quindi versatile per uso e occasione.

Tra tutte, Audrey Hepburn è stata una maestra in fatto di foulard: l'attrice non ha infatti sottovalutato il potere (e potenziale) del fazzoletto di seta, indossandolo persino il giorno del suo secondo matrimonio. Vediamo qui sotto come la protagonista di Colazione da Tiffany ha indossato il foulard, diventando così un simbolo di eleganza e femminilità.

In testa, annodato sotto il mento, in coordinato con l'abito da sposaHepburn And Dotti
In testa, annodato sotto il mento, in coordinato con l'abito da sposa
ExpressIn testa, annodato sotto il mento per coprire un'acconciatura imperfettaAudrey In Paris
In testa, annodato sotto il mento per coprire un'acconciatura imperfetta
Paramount PicturesIn viaggio, per proteggere l'acconciaturaAudrey Hepburn at Airport in Rome
In viaggio, per proteggere l'acconciatura
BettmannAnnodato al colloAudrey Hepburn in Roman Holiday
Annodato al collo
BettmannIn testa, annodato sotto il mento per proteggere il capo dal soleFunny Face
In testa, annodato sotto il mento per proteggere il capo dal sole
Bert Hardy


Continua a leggere

Passati sono i tempi dei Beckham olimpici, divinità imperscrutabili i cui volti scolpiti nell'immaginario collettivo sembravano distanti e intoccabili, divi divini inavvicinabili.

Victoria Beckham: tutti i look con le sue borse preferite
Victoria Beckham con la Birkin di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Kelly di HermèsShutterstockVictoria Beckham con la Suhali L'Ingenieux di Louis VuittonShutterstockVictoria Beckham con la Birkin di HermèsShutterstockVictoria Beckham con la Alma Stephen Sprouse x Louis VuittonShutterstockVictoria Beckham con la Birkin di HermèsShutterstockVictoria Beckham con la Kelly Pochette di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Birkin di HermèsMark Large/Daily Mail/ShutterstockVictoria Beckham con la Kelly di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Birkin di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la handbag leopardata di Marc JacobsGetty ImagesVictoria Beckham con la Kelly Pochette di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Birkin di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Birkin di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Birkin di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Birkin di Hermès
Getty Images
Victoria Beckham con la Speedy Stephen Sprouse x Louis VuittonShutterstockVictoria Beckham con la Chanel KellyStartraks/ShutterstockVictoria Beckham con la Birkin di HermèsVictoria Beckham con la Chanel Getty ImagesVictoria Beckham con la Lockit di Louis VuittonGetty ImagesVictoria Beckham con la Birkin di HermèsGetty ImagesVictoria Beckham con la Speedy di Louis VuittonShutterrstock

Demiurga di questa narrazione fatta di silenzi ed espressioni marmoree, la "regina" Victoria che, nel giro di pochissimi anni, è riuscita un broncio alla volta ad annichilire e annullare tutto ciò che aveva il sapore coloratissimo e zuccheroso degli anni delle Spice Girls. Ma qualcosa, finalmente, in tutto questo, sta cambiando. Radicalmente. Il merito forse è proprio da riscontrarsi in una evoluzione di Victoria che, come lei stessa ha ammesso, ha deciso di togliersi la pesante corazza che si era autoimposta per tutti questi anni. E oggi capita l'impensabile: sotto una fotografia pubblicata su Instagram del figlio Cruz, David Beckham ha preso in giro la moglie (proprio per via del suo sorriso) con una battuta in puro stile Ryan Reynolds. 

"Quanto bianchi sono i denti di mamma Victoria Beckham? Chiede Ross di Friends" la battuta, che si riferisce al post del figlio Cruz che a sua volta aveva preso in giro la madre ("Apparentemente mia mamma può sorridere" ha scritto nella foto che vede la stilista lasciarsi andare in un sorriso smagliante) fa riferimento a una storica puntata di Friends in cui Ross si trova con alcuni problemi derivanti da uno sbiancamento dei denti. 

Qualcosa sta cambiando nella famiglia Beckham: se prima erano belli, ora sono completamente irresistibili. 



Continua a leggere

BentonBenton-TeaTree-CleansingWater.jpg
Benton - Tea Tree Cleansing Water - Struccante che rimuove le impurità, regola la produzione di sebo, lenisce, idrata e rivitalizza il viso svolgendo la doppia funzione di detersione e trattamento dei pori - 22,90 € - su www.thekbeauty.com
UrangBlue-Oil-Serum-30ml800x800.jpg
Urang - Brightening Blue Oil Serum - Siero oleoso biologico composto da soli quattro ingredienti naturali: olio essenziale di camelia, tocoferolo, alfa bisabololo e olio essenziale di camomilla - 49,90 € - su www.thekbeauty.com
Aromatica Lively - Vita Glow Sleeping Mask - Maschera notte che idrata e illumina grazie al contenuto di sette complessi vitaminici estratti da mango, guava e olivello spinoso - 22,90 € - su www.thekbeauty.comLively-Vita-Glow-Sleeping-Mask_-100g_A0336.jpg
Aromatica Lively - Vita Glow Sleeping Mask - Maschera notte che idrata e illumina grazie al contenuto di sette complessi vitaminici estratti da mango, guava e olivello spinoso - 22,90 € - su www.thekbeauty.com
AromaticaOrange-Cleansing-Sherbet-180g_A0303_NEW.jpg
Aromatica - Orange Cleansing Sherbet - Detergente viso a base di olio di semi di girasole, nocciolo di albicocca, babassu e oli essenziali di arancio dolce e Ylang Ylang. Ideale per eseguire lo step 1 di detersione oleosa - 33,90 €
UrangPink-Everlasting-Ampoule-800x800.jpg
Urang - Pink Everlasting Ampoule - Siero essence concentrato che assicura un eccezionale trattamento antiage unendo il meglio del sapere coreano con l’efficacia di un ingrediente italiano: l'elicriso - 58,90 € - su www.thekbeauty.com
UrangPerfect-Daily-Mist-100ml_Urang_thekbeauty.jpg
Urang - Perfect Daily Mist - Tonico idratante che contiene il 45% di acqua di neroli certificata biologica e camomilla per un effetto lenitivo e fortemente idratante - 32,50 € - su www.thekbeauty.com
SanDaWhaSanDaWha-Camellia-Whitening-Oil-Mist.jpg
SanDaWha - Whithening Oil Mist - Un tonico spray naturale senza acqua a base di camelia a effetto idratante, lenitivo e antimacchia – 19,50 € - su www.thekbeauty.com
SanDaWhaSanDaWha-Ultra-Rich-Hydrating-Camellia-Floral-Water-Cream-png.jpg
SanDaWha - Ultra Rich Hydrating Floral Water Cream - Crema viso nutriente composta per il 41% di estratto di tutte le parti della camelia per un effetto antiossidante e antiage - 45 € - su www.thekbeauty.com
Shangpreeshangpree-gold-hydrogel-eye-mask-thekbeauty.jpg
Shangpree - Gold Hydrogel Eye Mask - Patch in hydrogel dalla forma a goccia ideali per il contorno occhi ma applicabili anche sulle rughe nasolabiali, sulla fronte e sul collo - 49,95 € - su www.thekbeauty.com
BentonSnail-Bee-Essence-TKB.jpg
Benton - Snail Bee High Content Essence - Un’essence best seller lenitiva e anti-age a base di estratto filtrato di bava di lumaca, veleno d’ape, aloe, peptidi e preziosi estratti botanici - 31,90 € - su www.thekbeauty.com


Continua a leggere

Versatili come i jeans, eleganti come una gonna midi, e, come se non bastasse, comodi e freschi. Non c'è dubbio: i pantaloni culottes sono il capo perfetto per l'estate, sia che li si voglia indossare in versione casual, sia che li si voglia sfoggiare con outfit più sofisticati. Le nuove tendenze della Primavera Estate 2020 li voglio ampi e declinati in colori accesi. Quelli di Jacquemus sono rosa shocking, mentre Stella McCartney opta per un verde intenso.

Jacquemus Primavera Estate 2020
Jacquemus Primavera Estate 2020
Stella McCartney Primavera Estate 2020
Stella McCartney Primavera Estate 2020

Per il daywear basta abbinarli a una T-shirt e a un paio di sneakers o a sandali flat. Per un effetto elegante scegliete, invece, un blazer o una camicia raffinata, e slanciate la vostra silhouette con un paio di scarpe alte. La scelta è varia tra pump, slingback, sandali e ankle boots cut out, come li indossano le influencer nella nostra mini gallery street style dedicata pantaloni culottes.

Street Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day NineVanni BassettiStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day EightEdward BerthelotStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day SixChristian VierigStreet Style - Paris Fashion Week - Womenswear Fall/Winter 2020/2021 : Day NineMelodie JengStreet Style: February 20th - Milan Fashion Week Fall/Winter 2020-2021Claudio Lavenia


Continua a leggere

Quali sono le ultime tendenze moda in fatto di orologi da donna? Qui 6 modelli da scoprire, tra design retrò, cinturini di metallo e dimensioni ridotte Daniel Wellington

La collezione Evergold è la novità del 2020: il tipico design elegante e minimale è illuminato da una rifinitura in oro giallo. Il quadrante è proposto in due varianti colore, mentre spicca la maglia milanese del cinturino, diventando un must have del look essenziale.

Daniel Wellington
Daniel Wellington
Rosefield

The Elles è il nuovo arrivato della casa di gioielleria fashion olandese. Il quadrante è ottagonale, mentre il cinturino lucidato è composto da 5 anelli. La cassa è sottilissima, 24 mm, e presenta una lunetta lucida da 1 mm richiama l'estetica anni 20.

Rosefield
Rosefield
Michael Kors

Camille punta sul cinturino, un bracciale dalla catena bold bicolore, con cristalli incastonati a pavé. Il quadrante presenta un “effetto raggio di sole” con indici classici, mentre la resistenza all'acqua è fino ai 50 m di profondità. Fashion e funzionale.

Michael Kors
Michael Kors
Casio

La linea Vintage - Since 1974 è tra le preferite grazie al design vintage abbinato alle numerose funzionalità, come cronometro, calendario automatico e allarme giornaliero. I nuovi modelli sono dotati di inserti madreperla.

Casio
Casio
Skagen

Continua la filosofia “less is more” per l'azienda del Nord Europa: qui il modello Annelie con dettaglio madreperla che si rifà alla profondità del mare danese.

Swatch

WHITEINJELLY (SO27E106) rappresenta la tendenza “nude look” 2020: il design audace e al tempo stesso discreto, è caratterizzato dal cinturino bianco latte semitrasparente abbinato  al quadrante su cui si intravede l’anima dell’orologio.

Swatch
Swatch


Continua a leggere

In inglese, lingua votata al marketing, si chiama “try before you buy". E tradotto significa provare prima di acquistare. Facile - almeno fino a qualche tempo fa - con i vestiti, più difficile con la beauty routine. Perché se lo smalto, per esempio, può essere testato anche in negozio su una porzione di unghia, come la mettiamo con detergenti, scrub, olio e siero? 

C'è il parere delle esperte certo, ma mai come in questo caso la pratica supera di gran lunga la teoria. Ecco perché la nuova iniziativa di Plentiness è davvero intelligente. Si tratta di fatto di una Sample Box con da 5 a 7 campioni di prodotto pensati per la pelle di ciascuna. In che modo? Una volta avviata la procedura (la trovate sul sito plentiness.com/it) si verrà contattati da costumer care della boutique beauty online e invitati a rispondere a un semplice “quiz” sulle esigenze del singolo. 

In pochi giorni si riceverà appunto una Sample Box personalizzata per provare sulla pelle (letteralmente) la beauty routine più adatta e, nel caso, procedere con l'acquisto dei prodotti. 

Costo dell'operazione? 10 euro. 



Continua a leggere

Not my responsibility

Il nuovo cortometraggio di Billie Eilish presentato a marzo all'inizio del tour Where do we go?, colpisce dritto in faccia, facendoci percepire in prima persona effetti e conseguenze su chi è vittima di body shaming. La cantante statunitense continua, a dispetto della sua giovane età, a fare riflettere tutti (sì, tutti dovremmo) su questioni importanti e basilari, ma evidentemente non ancora imprescindibili per molti, che affondano le loro radici nel rispetto dell'altro e del diverso da sé.

Sotto OGNI punto di vista

Nel video dalle atmosfere estremamente cupe vediamo Billie Eilish spogliarsi lentamente in un lago color pece (fatto di giudizi altrui?), un'oscurità da cui pian piano viene "inghiottita", per poi riemergere alla fine completamente nera, segnata e, verrebbe da dire, invisibile. Il testo rispecchia la potenza e la semplicità di immagini forti in cui non c'è bisogno di orpelli, come non serve aggiungere nessun altro commento. Ognuno di noi è responsabile quando si parla di rispetto.

Do you know me? Really know me? You have opinions About my opinions About my music About my clothes About my body Some people hate what I wear Some people praise it Some people use it to shame others Some people use it to shame me But I feel you watching Always And nothing I do goes unseen Your disapproval Or your sigh of relief If I lived by them I'd never be able to move Would you like me to be smaller? Weaker? Softer? Taller? Would you like me to be quiet? Do my shoulders provoke you? Does my chest? Am I my stomach? My hips? The body I was born with Is it not what you wanted? If I wear what is comfortable I am not a woman If I shed the layers I'm a slut Though you've never seen my body You still judge it And judge me for it Why? We have assumptions about people Based on their size We decide who they are We decide what they're worth If I wear more If I wear less Who decides what makes me? What that means? Is my value based on your perception? Or is your opinion of me Not my responsibility.



Continua a leggere

È online il video manifesto di Billie Eilish contro il body shaming e le accuse di chi pensa di poter giudicare una persona solo sulla base della propria fisicità. «Mi conosci davvero?», chiede la cantante pluripremiata, mentre si spoglia dei vestiti e delle offese e sprofonda lentamente in un liquido nero. «La tua opinione su di me non è una mia responsabilità».Continua a leggere

Continua a leggere

Maison Margiela lancia una nuova serie di borse ispirate all'iconico modello a forma di nuvola Glam Slam

Presentata per la prima volta in occasione della sfilata Maison Margiela primavera estate 2018, la borsa Glam Slam è oggi considerata uno dei grandi classici della maison. Ideata dal direttore creativo John Galliano, questo accessorio iconico che trasmette un'immediata sensazione di comfort e leggerezza è caratterizzato da linee rotonde e da una forma morbida che ricorda quella di una nuvola. Un design celebrato nel tempo ma in continua evoluzione, che per la primavera estate 2020 torna con tre nuove varianti: mini borsa a secchiello, zainetto e marsupio. La collezione Glam Slam Family, in morbidissima nappa d’agnello o pelle lucida, è disponibile in una palette di colori che spazia dai toni neutri come il nero, il bianco e il nude, fino a nuance più vivaci come il rosso, l'arancio e il fucsia. Senza dimenticare la stampa graffiti creata appositamente per i formati a secchiello e zainetto.

Glam Slam Bumbags.jpgMaison MargielaMM_SS20_MAROQUINERIE.jpeg39.jpgMaison MargielaMAISON MARGIELA SS20_24.jpgMaison MargielaMM_SS20_MAROQUINERIE.jpeg38.jpgMaison MargielaGlam Slam Mini Backpack.jpgMaison MargielaMM_SS20_SACS.jpeg73.jpgMaison MargielaMM_SS20_SACS.jpeg74.jpgMaison MargielaMM_SS20_SACS.jpeg75.jpgMaison MargielaGlam Slam Bucket bags.jpgMaison MargielaMM_SS20_SACS.jpeg67.jpgMaison MargielaMM_SS20_SACS.jpeg65.jpgMaison MargielaMM_SS20_SACS.jpeg66.jpgMaison MargielaMAISON MARGIELA SS20_20.jpgMaison MargielaMAISON MARGIELA SS20_21.jpgMaison Margiela


Continua a leggere


X

privacy